Non preoccuparti – Non è difficile individuare M. Night Shyamalan’s Cameo in Glass

Avvertenza: alcuni spoiler leggeri per Bicchiere avanti!

Pronto o no, Bicchiere è finalmente arrivato nei cinema per lasciarti con fresca ispirazione per i tuoi incubi e un altro motivo per evitare Philadelphia. Ma, mentre alcuni momenti del film di supereroi di fantascienza sono inattesi al punto da essere fonte di distrazione, c’è un elemento del film di M. Night Shyamalan che ci aspettavamo dall’inizio: un cameo dello stesso autore-regista.

Per qualsiasi ragione, Shyamalan ha fatto in modo di apparire in tutti i suoi film in un modo o nell’altro (come Stan Lee, solo modo più arrogante). Le sue apparizioni spaziano da blink-and-you-miss-them cameo a ruoli completi, come in Signora nell’acqua quando interpreta uno scrittore che essenzialmente produce il messia (io … tu sai cosa, non importa). Dalle guardie del parco nazionale ai medici, ha ricoperto un certo numero di piccoli ruoli nel corso degli anni. Ma in Bicchiere, non dovrebbe essere difficile individuarlo di sorta.

È fondamentalmente impossibile scorgere questo scherzo interno in agguato nel bicchiere di M. Night Shyamalan

Il suo cameo arriva abbastanza presto nel film, che è la terza (e presumibilmente definitiva) puntata della trilogia di Shyamalan. Una volta che avremo riacquistato David Dunn (Bruce Willis), che abbiamo incontrato per la prima volta nel 2000 Infrangibile, è stato rivelato che ora lavora come tecnico della sicurezza con suo figlio, Joseph, e possiede un negozio specializzato in telecamere di sorveglianza, microfoni e simili. Mentre David combatte con suo figlio per decidere se andare o no a caccia di Kevin Wendell Crumb, che ha rapito un’altra serie di ragazze, un cliente entra nel suo negozio. Sorpresa, sorpresa: è Shyamalan.

Leggi anche  Questo studio di 10 anni afferma che non esiste alcuna correlazione tra il vaccino contro il morbillo e l'autismo

Fa un commento sul riconoscimento di David da quando ha lavorato allo stadio di Infrangibile, e poi chiacchiera con Joseph su quale fotocamera sarebbe meglio per il suo edificio, dal momento che i suoi inquilini sono stati ultimamente negli ultimi tempi. Joseph lo aiuta, ma continua a litigare con suo padre, dicendogli che non dovrebbe “fare una passeggiata”, che è il codice per la caccia ai cattivi. Il personaggio di Shyamalan interviene per dire qualcosa del tipo: “Amico lascia che tuo padre vada a fare una passeggiata, jeeze” e poi compra la macchina fotografica che stava guardando e se ne va.

Il regista ha dichiarato di non avere alcun interesse a realizzare un altro film in questa serie, ma non ha mai paura – finché gli studios di Hollywood gli daranno soldi per fare film, non ho dubbi che si assicurerà di essere di nuovo sullo schermo.

Fonte immagine: collezione Everett