Vorrei poter fare “secco gennaio” con te, ma ahimè, ho un bambino

Anni fa probabilmente avrei fatto la stessa cosa che probabilmente hai appena fatto. Sto indovinando, naturalmente, hai appena creato una lavagna e stabilito le tue intenzioni. E da qualche parte nel mezzo di tutte queste visioni e intenzioni hai anche deciso, sorprendentemente, di tagliare l’alcol per tutto il mese di gennaio. È fantastico, ma a differenza di come avrei risposto a quella notizia anni fa, non posso unirti alla tua ricerca. Capisco che debba sentirsi bene per disintossicare il tuo corpo e colpire il reset per il mese. Anch’io ho voluto quelle cose, ma il 2019 non è l’anno in cui metterò me. Non è il modo in cui mi unisco a te.

Vedi, sono una mamma nuova. Undici mesi sotto la mia cintura, per essere precisi, e mentre sono focalizzato al laser su salute e fitness e spremere in ogni momento del tempo per l’auto-cura che posso, sono a zero per cento focalizzato sull’eliminazione dei pochi lussi che ho Devo dire a me stesso – quei momenti tranquilli in cui il bambino è andato a letto e non sta mordicchiando e non è irritabile e non è in un inferno di regressione del sonno dettato da una “tempesta di nuvole” dettata da Wonder Weeks. È in quei momenti che apro una bottiglia di vino rosso e sorrido che ho persino avuto i mezzi per ricordarmi di comprarne uno.

Chiedimi ancora due anni fa di unirti a te sul tuo calcio di salute. Sarei stato lì sulla tua porta di casa con una cassa di acqua frizzante per farci attraversare il mese. Per ora, sono entrato in una fase della mia vita chiamata modalità di sopravvivenza, e qui fuori in natura, dove i bambini governano il regno, questa mamma deve badare a se stessa nell’unico modo in cui sa come.

Leggi anche  Prima di guardare la serie Lorena Bobbitt di Amazon, rispondi alla storia vera e incredibile

Ecco come appare la risoluzione del mio nuovo anno.

Fonte immagine: Unsplash / Alfonso Scarpa