Un riepilogo del libro “White Noise” prima che esca il film

Una delle nuove uscite più calde di Netflix quest’anno è un adattamento del romanzo del 1984 “White Noise” di Don Delillo. Il film, chiamato anche “White Noise”, Will Star Adam Driver e Greta Gerwig nei panni di Jack e Babette Gladney, che si occupano di una minaccia chimica tossica, tra le altre lotte di vita. Sebbene non sia chiaro quanto il film, che colpisce Netflix il 2 dicembre, seguirà il romanzo postmoderno, abbiamo tutto ciò che devi sapere di seguito. Ma attenzione, molti spoiler davanti!

Cosa succede nel “rumore bianco”?

“White Noise” si basa sulla vita di Jack Gladney, un professore universitario che ha creato un dipartimento di Studi Hitler e la sua famiglia miscelata a volte disfunzionale. La trama principale del libro segue i Gladney in quanto sono costretti ad affrontare la propria mortalità quando una sostanza chimica tossica nell’aria minaccia la piccola città del fabbro, dove vivono. Scopriamo che durante l’evento, Jack è esposto alla sostanza chimica mortale e ha detto che non sanno come o quando lo ucciderà.

Il romanzo segue i pensieri più intimi di Jack e degli altri personaggi principali, usando le sue conversazioni e le sue interazioni per delineare i temi principali, che sono una paralizzante paura della morte e di come i media e la tecnologia hanno creato rumore bianco in tutte le vite dei personaggi Ciò limita la loro capacità di vedere chiaramente la loro realtà.

Chi è Jack Gladney?

Il romanzo inizia al college-on-the-hill, dove Jack Gladney è il presidente di Hitler Studies, che ha iniziato con orgoglio nonostante la sua incapacità di parlare tedesco. Ci presenta a sua moglie, Babette, di cui è completamente innamorato, notando che i suoi migliori tratti sono che si prende cura dei bambini, legge a un cieco e non è egoista come lo erano le sue ex mogli. Tra loro due, hanno quattro figli dei loro precedenti matrimoni che vivono con loro.

Leggi anche  Incontra il fidanzato della star di "Sell Sunset" Vanessa Villela, Nick Hardy

Jack’s Workplace è uno dei centrasini del romanzo, ed è lì che incontriamo uno degli altri personaggi principali, l’amico più caro di Jack, Murray Jay Siskind. Murray è professore nel dipartimento degli ambienti americani che vuole creare un dipartimento per studiare Elvis Presley. Si è trasferito nel fabbro da New York e, in tutto il libro, fornisce umorismo e approfondimenti mentre aiuta a guidare Jack attraverso vari problemi che deve affrontare.

All’inizio del romanzo, otteniamo una visione dell’ossessione di Jack per il modo in cui è visto dagli altri. Quando apprende una conferenza internazionale sugli studi di Hitler si terrà nel suo college, teme che qualcuno imparerà che non parla tedesco e sarà esposto come una frode. Lo vediamo segretamente prendere lezioni tedesche per cercare di evitare che chiunque scopra chi è veramente.

La minaccia chimica tossica

È il figlio di Jack Heinrich che avvisa suo padre di una nuvola nera che si forma vicino al fabbro. Heinrich spiega a suo padre che si tratta di un disastro ferroviario che ha causato l’aria di una sostanza chimica tossica in aria e che le persone si stanno preparando a fuggire a causa dei possibili pericoli. Nonostante gli avvertimenti sulla TV e sulla radio, Jack insiste sulla vita normalmente e ignora i motivi di Heinrich per evacuare.

Non è fino a quando l’intera città è costretta a evacuare che Jack e la sua famiglia si imballano e si dirigono verso il loro sito di evacuazione. Sul sito, c’è umorismo da vedere in alcuni elementi, nonostante il destino imminente che tutti provano. Vediamo Babette che legge le riviste tabloid ai ciechi, Heinrich fiorisce come un esperto autoproclamato nell’evento di esposizione chimica e Murray si rannicchiò in un’auto con le prostitute.

Leggi anche  Tieni i tuoi fan di "Bridgerton" delle trapunte! Edwina Sharma potrebbe tornare per la stagione 3

È qui quando Jack scopre che è stato esposto alla sostanza chimica mortale e gli viene detto che non saprà quando i sintomi entreranno o per quanto tempo potrà vivere con loro. In questo momento, la paura della morte di Jack è veramente realizzata. Si rivolge a Babette, che ammette che la sua paura della morte ha portato ai suoi problemi.

Quale pillola sta prendendo Babette?

Mentre tutto ciò sta accadendo, è stato rivelato che Babette sta prendendo le pillole in segreto dopo che sua figlia le ha trovate. Babette non dirà loro qual è la pillola, quindi Jack la porta da un collega. Questo è quando Jack scopre che è una droga psicofarmaceutica. Affrontando Babette, ammette che la pillola è una droga sperimentale che crede curerà la sua paura di morire. Ammette anche di aver dormito con il direttore del programma, Willie Mink, per accedere alle pillole.

La paura della morte di Jack

La paura della morte di Jack è resa evidente sempre di più in tutto il libro e ben prima di essere esposto alla tossina mortale. Murray ha un’idea di aiutare Jack: suggerisce che il modo per superare la sua paura della morte è prendere la vita di qualcuno.

È dopo questo che Jack decide che è la vita di Willie Mink che vuole prendere. Elabora un piano per sparare a Mink tre volte e poi lasciare una nota suicida. Dopo che Jack si confronta con Mink, spara tre volte, colpendolo due volte nell’addome con un proiettile che colpisce il polso di Jack. Ma dopo aver sparato a Mink, Jack improvvisamente lo vede come una persona e ha il desiderio di salvargli la vita. Esegue la RCP sul visone e lo porta in ospedale, dove sopravviverà agli spari.

Leggi anche  Hai bisogno di un aggiornamento sul perché Emily ha la padella di Gabriel nel suo appartamento? Ecco l'accordo

Qual è il rumore bianco?

In tutto il libro, siamo esposti a diversi tipi di media che forniscono rumore bianco e Jack inizia a chiedersi perché lo stia ascoltando. È Murray che rivela che il rumore bianco è solo una distrazione dal fatto che un giorno moriremo tutti. È quel rumore bianco che ci distrae dal pensare alla nostra morte imminente.

La conclusione di “White Noise”

Alla fine del romanzo, vediamo Jack guardare mentre suo figlio attraversa quattro corsie di traffico mentre cavalcava il suo triciclo, sopravvivendo a malapena all’incidente. Questo lascia Jack a muse su come i bambini e gli adulti diversamente vedono la morte. Il romanzo si conclude con una scena su come il supermercato ha riorganizzato tutto sui suoi scaffali, causando panico e confusione per i suoi clienti.

Fonte immagine: Netflix