Tutto ciò che so su come allevare i bambini che ho imparato da mia madre e mio padre

I miei genitori non erano perfetti – quali sono i genitori? – ma hanno fatto un buon lavoro allevando me e mio fratello, se lo dico anch’io. Siamo cresciuti con rispetto per i modi, i confini e il mondo che ci circonda. Ci hanno dato delle responsabilità, ritenuti responsabili delle nostre azioni e adeguatamente disciplinati quando abbiamo incasinato davvero (che non era troppo spesso). Nel corso degli anni, naturalmente, tutti hanno commesso degli errori, ma quando è giunto il momento per me e mio fratello di entrare nel “mondo reale”, siamo stati abbastanza bene adattati. E secondo me, abbiamo fatto entrambi bene per noi stessi. Io do ai miei genitori un sacco di credito per questo, ed è per questo che sto allevando i miei figli nello stesso modo in cui mi hanno cresciuto.

Mia madre e mio padre sono venuti a conoscenza di ogni gioco, e sì, genitori, è importante

Non importava ai miei genitori quanto folle fosse, quanto urlavo forte, o quanto duramente sbattevo le porte. Avrebbero appena rimosso la porta.

Crescendo, non ho mai dubitato dell’amore dei miei genitori per me. Hanno lavorato duramente per assicurarsi di avere tutto ciò di cui avevamo bisogno, oltre ad alcuni extra divertenti come il campo estivo. Hanno anche insistito sul fatto che dovevamo essere a casa entro le 17:00 ogni notte in modo che potessimo sederci insieme per mangiare la cena che mia madre aveva cucinato. Se il loro duro lavoro e l’insistenza sul tempo di famiglia di qualità non erano sufficienti a farci sapere che eravamo amati, ci tenevano a dirlo ogni giorno.

Ma solo perché eravamo amati, non significava che si adattavano a ogni nostro capriccio. I miei genitori avevano una rigida politica “noi non siamo tuoi amici, noi siamo i tuoi genitori” e le regole che hanno messo in atto erano legge. A loro non importava che io fossi mortificato (apparentemente) essendo l’unico dirigente della scuola superiore con un coprifuoco. Mi hanno dato delle scelte realistiche quando si trattava di proseguire gli studi, anche se i miei amici stavano guardando università lontane apparentemente glamour. Non importava ai miei genitori quanto folle fosse, quanto urlavo forte, o quanto duramente sbattevo le porte. Avrebbero appena rimosso la porta.

Leggi anche  Un motivo per entusiasmarsi per il Natale ancora da venire: Tom Hardy recita in un canto natalizio

I miei genitori sono cresciuti in modo così rigoroso e si sono completamente ritorti contro

Da bambino, ero convinto che non sapessero nulla. Semplicemente non capivano e le loro regole erano soffocanti, ingiuste e progettate per rendermi infelice. Non è stato fino a quando sono diventato più grande che mi sono reso conto di ogni decisione che avevano fatto, ogni limite e regola che avevano fissato, è stato fatto con il mio migliore interesse in mente; erano fatti per amore e assolutamente mi hanno dato per il successo in età adulta. Chissà cosa mi sarei accorto se non avessi il coprifuoco. E avrei annegato nel debito degli studenti se mi avessero permesso di viaggiare per il college. Credo fermamente che la mia vita sarebbe molto diversa se i miei genitori non mi avessero cresciuto come loro. E vedendo come è andata a finire la mia vita, sono grato per ogni lacrima versata e ogni combattimento che non ho mai vinto.

Come madre che alleva tre figlie, a volte mi preoccupo che farò fatica a trovare il giusto equilibrio. Prego per quel legame speciale madre-figlia con ciascuna delle mie ragazze, ma so anche l’importanza di essere i loro genitori prima di tutto. Spero che, se avrò ragione, l’amicizia arriverà più avanti come ha fatto per me e per i miei genitori. Abbiamo ancora una buona relazione, che è il modo in cui so che il loro stile genitoriale è uno che vale la pena emulare.

Fonte immagine: Unsplash / Bruno Nascimento