True Detective: ecco cosa pensiamo che accada con Julie e suo padre

Vero detective, odiamo amarti e amarti odiarti. Ci lasci graffiare ogni piccolo dettaglio, chiedendoci se sono semplicemente coincidenze o indizi importanti che alla fine ci porteranno all’assassino. La mancanza di punteggiatura nel riscatto indica un indicatore dell’età dell’assassino o del QI? Lo sguardo persistente di Julie Purcell su suo padre nella scena d’apertura parla molto della sua relazione con lei? La morte di Steve McQueen voleva prefigurare una connessione con un culto? O è semplicemente per stabilire una linea temporale? Qual è il significato del fatto che Detective Hays dice erroneamente che c’è una luna piena nella notte in cui i bambini scompaiono? È per mostrare che la sua memoria sta svanendo, o qualcosa di più sinistro? E che dire di tutte le metafore animali? La terza stagione potrebbe farci diventare un po ‘pazzi, ma mentiremmo se dicessimo che non ci piaceva la frenesia.

Un altro dettaglio chiave che ci ha inviato su una spirale investigativa è un breve riferimento nella timeline del 2015. Elisa Montgomery sta intervistando Detective Hays per un documentario televisivo quando menziona gli eventi del 1990 e “quello che è successo con Julie e suo padre”. Sappiamo già dalla timeline del 1990 che Julie Purcell è viva perché le sue impronte si trovano sulla scena di una rapina (il suo ruolo in quella rapina non è ancora chiaro), ma non sappiamo cosa succederà dopo. C’è anche una scena alla fine in cui una casa è andata in fiamme. Sembrava somigliare alla casa dei bambini, e forse questo ha qualcosa a che fare con qualunque incidente abbia luogo nel 1990. Julie torna alla sua vecchia casa per bruciarla con suo padre dentro?

Leggi anche  Il finale di stagione 3 di This Is Us andrà in onda una settimana più tardi del previsto

Un problema con la dichiarazione di Montgomery è che non siamo nemmeno sicuri di quale uomo si stia riferendo. Quando i genitori di Tom Purcell vengono interrogati dalla polizia al funerale, la madre di Tom, Louise, punta in punta di piedi sul fatto che la paternità di Lucy è stata messa in discussione in passato. Di conseguenza, rimaniamo a chiederci chi potrebbe essere il vero padre di Lucy e se vorrebbe avere una connessione con il crimine. Sappiamo già che c’è stato un periodo in cui lo zio Dan (che sembra essere effettivamente un cugino) è in casa. Anche se potrebbe essere del tutto scandaloso dire che potrebbe essere il vero padre di Lucy, non possiamo ancora contare nulla. Sappiamo anche che nella notte di Halloween, a Julie viene data una delle bambole di mais che potrebbero poi essere trovate vicino al corpo di Will. Potrebbe essere che una delle due persone nei costumi fantasma è il suo padre biologico, e che lui le dice di incontrarlo in un secondo momento?

Ammetteremo che, a questo punto, abbiamo molte più domande che risposte. L’intervistatore sembra suggerire che esiste una potenziale connessione con anelli pedofili più grandi, ma Detective Hays non sembra convinto. Nella prima timeline, abbiamo appreso che c’è uno spioncino forato nella stanza dei bambini, il che renderebbe facile allo Zio Dan spiarli. E sembra essere quello che ha lasciato le riviste di Playboy alle spalle. Forse lo zio Dan rapisce Julie per venderla in un anello pedofilo, ed è il “padre” menzionato nella cronologia corrente. Se è così, sarebbe ovvio perché una Julie molto viva brucerebbe la sua casa con lui dentro.

Leggi anche  115 nomi bellissimi per ragazze che iniziano con A

Solo una teoria, però.

Fonte immagine: HBO