Sono un membro della “Mass Shooting Generation” e sono determinato a fare un cambiamento

A 18 anni, non ricordo davvero gli attacchi dell’11 settembre. Avevo meno di un anno, dopotutto. L’ho saputo più tardi a scuola, ma quando genitori e insegnanti descrivono quel giorno, parlano di come è stato questo orribile campanello d’allarme – un giorno in cui l’innocenza è stata infranta e il senso di sicurezza degli americani è stato scosso per sempre. Potrei non ricordarlo quel giorno, ma come membro della “sparatoria di massa”, so che mi sentivo bene, quindi non mi sorprende quando leggo un articolo che ha chiamato sparatorie a scuola sull’attacco dell’11 settembre della mia generazione.

Scarpe che rappresentano i 7.000 bambini uccisi dalla violenza armata da quando le riprese della scuola Sandy Hook sono state esposte in una protesta silenziosa alla Capitale degli Stati Uniti nel marzo 2018

Non ho mai conosciuto la vita libera dalla violenza armata. Secondo il Washington PostLa recente analisi, più di 4,1 milioni di studenti come me ha subito almeno un blocco durante l’anno scolastico 2017-2018. Pratichiamo esercitazioni che potrebbero tenerci al sicuro, sapendo che uno sparo potrebbe arrivare in qualsiasi momento. Questa paura non è infondata. Siamo cresciuti sapendo che i cinema, le scuole e persino le nostre case potrebbero diventare i siti di orribili tragedie.

La violenza armata è la seconda principale causa di morte per i bambini americani nel complesso. Tra i bambini e gli adolescenti di colore, è la principale causa di morte. Questa è una crisi esclusivamente americana. I giovani di età compresa tra 15 e 24 anni negli Stati Uniti hanno 23 volte più probabilità di essere uccisi dalle pistole rispetto ad altri paesi ad alto reddito.

Leggi anche  Aw! Taron Egerton ha portato la sua mamma e fidanzata alla Premiere di Londra di Rocketman

È una realtà insopportabile. Ed è uno di quelli che sono determinati a finire. Un recente sondaggio ha affermato che il 68% dei giovani afferma che le sparatorie a scuola sono la questione più importante per gli Stati Uniti. Ciò non dovrebbe essere scioccante: viviamo nella costante paura che la nostra scuola o la nostra comunità possano essere il prossimo.

Questa realtà ha essenzialmente costretto molti di noi a diventare politici. Quando senti che la tua stessa vita è minacciata semplicemente per alzarti e andare al liceo, è difficile semplicemente sederti ai margini. Ci sta motivando a scuola, a casa, e lo scorso novembre, alle urne. È il motivo per cui i giovani hanno raddoppiato l’affluenza a metà del 2014 nel 2018.

Prima delle riprese a Parkland, in Florida, ero preoccupato per la violenza armata, ma non sapevo come avrei potuto fare la differenza. Dopo Parkland, ho fatto un salto in questo movimento fondando un capitolo di richiesta degli studenti per il senso di pistola in America nella mia comunità. Settimane dopo, ci fu una sparatoria alla Santa Fe High School, a neanche un’ora da dove vivo appena fuori Houston. La sparatoria di Santa Fe è avvenuta solo 24 ore dopo che la mia scuola aveva attraversato un blocco – per fortuna un falso allarme – ma rafforzando ulteriormente quanto sia comune tutto ciò e motivandomi a impedire che questo diventi la nostra nuova normalità.

Così molti dei miei compagni di classe sono stati coinvolti con Students Demand Action dopo le riprese di Santa Fe. Siamo già andati nella nostra casa di stato per difendere leggi più forti sulle armi e stiamo per iniziare.

Leggi anche  La cucina Masterchef non è davvero una cucina. . . in realtà, per molto tempo era un birrificio!

La mia generazione dovrà vivere con le decisioni prese dai nostri funzionari eletti per i decenni a venire. Ecco perché abbiamo radunato per sostenere i candidati impegnati nella sicurezza delle armi l’anno scorso. Abbiamo aperto con successo la strada per il progresso, e ora è il momento di spingere il Congresso a varare la legislazione bipartisan introdotta questo mese per richiedere controlli di background su tutte le vendite di armi. La proposta è supportata dall’85% degli americani, incluso il 79% dei repubblicani. È anche da tempo in ritardo.

Il sistema di controllo dei precedenti è stato istituito oltre 25 anni fa e il mondo è cambiato molto da allora. Le lacune nel sistema hanno trasformato Internet in un unico grande show, senza richiedere alcun controllo per vedere se un acquirente ha una storia criminale o è altrimenti vietato possedere pistole.

La legislazione proposta chiuderebbe la lacuna del controllo dei precedenti. Questo è un passo fondamentale per prevenire la violenza armata nelle nostre scuole e comunità. Puoi chiamare i tuoi rappresentanti e dire loro di sostenere questa legislazione salvavita mandando SMS a 644-33.

Ogni giorno a scuola, mi preoccupo per una sparatoria. Dobbiamo agire ora in modo che gli studenti dopo di noi non debbano vivere in questo costante stato di paura. Ogni studente dovrebbe essere coinvolto – prima che sia la nostra comunità direttamente interessata.

Annika Gallaway è un dirigente di scuola superiore e leader del capitolo Montgomery County Texas di Students Demand Action.

Fonte immagine: Getty / Saul Loeb