Quando questa nuova mamma ha dovuto pompare mentre lavorava al negozio del dollaro, il suo segno ha ottenuto la migliore reazione

Se pensavi che fosse difficile tornare al lavoro dopo il congedo di maternità, lascia che la situazione di questa mamma lavoratrice metta le cose in prospettiva per te.

Codey Burghard stava per andare nel suo negozio di dollari quando notò che la porta era chiusa e vide un cartello scritto a mano sul vetro. Diceva: “Scusa, ho dovuto pompare per un bambino e nessun altro è qui. Torna tra 30. Grazie.”

Si scopre che la cassiera Family Dollar, con sede nell’Ohio, era tutta sola durante il suo turno, nonostante avesse bisogno di tempo per pompare il latte materno in privato.

Codey, una mamma stessa, ha pubblicato una foto del negozio su Facebook, ma invece di esprimere la frustrazione per l’inconveniente di non essere in grado di fare acquisti quando è arrivata, ha offerto una risposta empatica.

“Sono sicuro che ci sarà almeno un cliente che si lamenta, ma io sostengo questo 100 per cento”, ha scritto. “Non è colpa del dipendente, il pompaggio al lavoro è un diritto e i datori di lavoro non possono farlo, anche le mamme con personale insufficiente devono fare quello che devono fare”.

Nelle due settimane successive al post, è stata condivisa 21.000 volte e, in un aggiornamento su Facebook, Codey ha detto che è tornata al negozio per dire alla mamma che lavora quante persone l’hanno sostenuta, firmare e tutto.

“Era così dolce e ha detto che era spaventata ma aveva davvero bisogno di pompare”, ha scritto.

Certamente sarebbe spaventoso per qualsiasi dipendente dover fare una chiamata di giudizio che giustappone i propri bisogni personali con gli obiettivi finanziari del proprio datore di lavoro, ma più il resto di noi – come Codey – può supportare le mamme che lavorano cercando di trovare il tempo e le risorse necessario pompare, meglio è.

Leggi anche  Vuoi rovinare le voglie di zucchero per sempre? Potrebbe non piacere il suggerimento di questo dietista