Perché le coppie di realtà TV non parlano di più sull’aborto?

Sin da quando la Corte Suprema ha rovesciato Roe, l’accesso all’aborto è nella mente di tutti. Ciò è particolarmente vero per gli elettori di Latinx, che hanno indicato che l’aborto è stato per la prima volta per la prima volta per la prima volta, e le persone che vivono in California, Kentucky, Michigan, Montana e Vermont, che hanno votato tutti sui diritti dell’aborto negli ultimi midterms .

Anche nel mondo degli appuntamenti, i singoli stanno usando badge sui loro profili online per indicare la loro posizione a favore della vita. E in un sondaggio esclusivo condotto FAFAQ, abbiamo scoperto che l’89 percento dei partecipanti non avrebbe frequentato qualcuno che è anti-scelta-e il 91 % dei partecipanti non farebbe sesso con qualcuno che è anti-scelta.

Ma con tutte le conversazioni che si muovono sull’accesso all’aborto e sui diritti riproduttivi in ​​generale – sia online, di persona che sul voto – perché non vediamo più di queste conversazioni emergere nei reality show? Soprattutto quelli che implicano innamorarsi.

Nella stagione più recente di “Love Is Blind”, poiché i partecipanti si frequentavano nei pod, non c’erano poca o nessuna menzione di argomenti di hot-button che molte persone avrebbero preso in considerazione gli affari.

In un’intervista esclusiva con Fafaq, Nancy Rodriguez ha spiegato che, per lei, questo perché “non sai quanto lontano lo farai [e] non sai quanto profondo otterrai [ con la tua data]. ”

Sebbene abbia avuto conversazioni profonde con il suo ex fidanzato, Bartise Bowden, nei baccelli perché poteva “immaginarlo davvero come il suo fidanzato”, ha mantenuto la conversazione abbastanza leggera con altri pretendenti, specialmente quando è arrivata su argomenti come la politica e l’aborto.

“Sapevo solo che in quel momento, qualcuno che avrebbe ricevuto tali informazioni dall’altra parte del pod avrebbe dovuto essere qualcuno che in realtà ho preso sul serio. Non volevo semplicemente buttare queste informazioni su chiunque ero solo Incontro con il processo. Volevo che significasse davvero qualcosa per la persona che stavo uscendo dall’altra parte “, ha detto a Fafaq.

Non è stato fino all’episodio sei, dopo essersi trasferiti insieme, che Bowden e Rodriguez hanno avuto la conversazione sull’aborto. Nessun’altra coppia ha menzionato l’argomento.

Nell’episodio, Rodriguez ha condiviso con Bowden che se avesse scoperto che suo figlio avesse difetti alla nascita e poteva interrompere la gravidanza, avrebbe “percorso quella strada” se sapesse che avrebbe potuto “riprovare e sperare che la seconda volta sia migliore”. Bowden, tuttavia, ha detto che non poteva “mai farlo” solo perché il bambino o la sua famiglia avrebbero sopportato alcune sfide.

Rodriguez ha spiegato che questa conversazione è avvenuta naturalmente, mentre lei e Bowden hanno discusso della pianificazione familiare. Per lei, allevare l’aborto non era “un piano, non era un’agenda, era solo una parte di una conversazione organica che stavo avendo con il mio fidanzato”.

“Allevare l’aborto non era” un piano “, non era un’agenda, era solo una parte di una conversazione organica che stavo avendo con il mio fidanzato.”

A quanto pare, Bowden e Rodriguez avevano opinioni molto diverse sulla questione. Bowden ha detto che le persone potrebbero avere “un passaggio” se fossero giovani o non potessero permettersi finanziariamente la gravidanza, e se si è verificato un “evento traumatico” come lo stupro, allora un aborto sarebbe giustificabile. Ma Rodriguez ha reso la sua posizione molto chiara nel affermare che pensa di non avere “no nel corpo di nessuno” e “se hai bisogno di avere un aborto per qualsiasi ragione XYZ, ce l’ha”.

Nonostante la differenza di opinione, Rodriguez ha detto a Fafaq che la posizione di Bowden “non era una rotta”. Ma Bowden sembrava davvero lottare con le sue opinioni sull’aborto. E sfortunatamente, la coppia alla fine non ha funzionato – Rodriguez ha detto “Lo faccio” all’altare e Bowden ha detto “Non lo faccio”.

Come spettatore, vedere questa conversazione giocare in TV sembrava rinfrescante, come un riflesso di quante coppie nel “mondo reale” avrebbero navigato questi problemi. Ma fa una domanda: se gli argomenti di “hot-button” come l’aborto fossero stati sollevati prima nei pod, avrebbe avuto un impatto sul fatto che Bowden e Rodriguez avessero accettato l’impegno?

Questo non è solo un problema per “Love Is Blind” però. Attualmente in spettacoli come “Bachelor in Paradise” e “Love Island”, i concorrenti non discutono della loro affiliazione politica o opinioni su cose come l’accesso all’aborto, i diritti LGBTQ+, le pistole, ecc. Chissà se è perché questi concorrenti non trovano Questi problemi sono rotti o se sono perché stanno evitando di far emergere le conversazioni tutte insieme.

Ma perché le conversazioni sull’aborto sono così attuali e importanti in questo momento – e per molti, un rottaggio – possiamo solo sperare che diventino più comuni per le coppie di reality TV che cercano di trovare l’amore vero e compatibile. Inoltre, non farebbe male continuare a normalizzare le discussioni sull’aborto e sulla pianificazione familiare.

“Spero che ci mettiamo molto vulnerabilmente alla televisione mondiale ispirerà le persone ad avere queste conversazioni perché è la realtà. Questa è la definizione di reality TV, sta davvero accadendo nel nostro mondo”, ha detto Rodriguez a Fafaq. “Quindi spero che possiamo cospargere un po ‘di ispirazione sulle relazioni, specialmente in futuro con altre conversazioni.”

Fonte immagine: Netflix