Mio marito è a casa per 6 settimane, e Oh mio Dio, non è facile averlo qui

Tre cose sono vere. Uno, amo molto mio marito. Due, è un padre attivo, divertente e pratico con i nostri due figli. Tre, ho bisogno che lui si tiri fuori di casa il prima possibile. Vedi, la mia dolce sposa è in un sabbatico di sei settimane tra un lavoro e l’altro, il che significa che è a casa tutto. il. tempo. E dolce signore sopra, mi sta facendo impazzire.

Una settimana e mezzo fa, quando si è dimesso dalla compagnia per cui ha lavorato per il college (15 anni!) E ha accettato una nuova posizione, l’idea di averlo a casa per un po ‘suonava alla grande. Sarebbe stato un momento per lui per decomprimere dallo stress del suo vecchio lavoro e ri-energizzare per il suo nuovo. I bambini, che sono abituati a vederlo solo un paio d’ore al giorno durante la settimana, ovviamente amerebbero avere più tempo con il loro papà. E Dio sa che posso usare tutto l’aiuto che posso ottenere con i nostri bambini “spiriti” (cioè super esigenti e selvaggi).

Questo è il numero di mesi che ci vuole per sentirsi di nuovo come te dopo aver avuto un bambino

Per ogni momento in cui sono elettrizzato è in giro, ce ne sono almeno altri tre quando mi chiedo se dovrei fare tutto da solo.

Essere a casa significava poter avere più tempo per lavorare senza assumere una baby-sitter o attaccare i nostri bambini davanti agli schermi. Non dovrei trovare l’assistenza all’infanzia per il viaggio tanto necessario che ho programmato con alcune amiche. Potrei persino offrirmi volontario per accompagnare l’imminente gita di campo di mia figlia di 7 anni e fare volontariato nella sua classe più senza trovare qualcuno che guardi il mio bambino in età prescolare. Cosa potrebbe andare storto?

Leggi anche  I genitori stanno lanciando le loro figlie partiti a. . . Celebrare una vita di imminente miseria mestruale?

Apparentemente, molto. Come ben intenzionato e generalmente affabile come potrebbe esserlo mio marito, lui non è un genitore esperto di soggiorno-casa e l’uomo ha molto da imparare. Mi piace come ripulire dopo i nostri figli. E il nostro cane. E lui stesso.

Ieri, per esempio, quando mi sono nascosto al piano di sopra per lavorare intorno alle 2 di sera, mi ha incoraggiato a prendermi tutto il tempo di cui avevo bisogno. Sarebbe felice di gestire i bambini e la cena. Un’ora prima della loro ora di andare a letto, ancora senza cena in vista, ho chiamato per vedere come procedevano le cose e se aveva bisogno di aiuto. Nessun problema, rispose, la cena che stava preparando per noi – un piatto di gamberetti piccanti che i bambini non avrebbero mai mangiato – era quasi pronta. Ho anche chiesto se avrebbe mandato i bambini per i loro bagni dopo cena. “Oh, hanno bisogno di mangiare anche loro? Pensavo che li avessi già nutriti” fu la sua risposta. Ehm, sì, caro, li ho nutriti. . . pranzo.

La migliore cosa di avere il tuo ultimo bambino

Per ogni momento che sono elettrizzato è in giro – soprattutto tra le 6:30 e le 8:30 del mattino quando usa le sue prime tendenze al rialzo nel modo migliore – ce ne sono almeno altre tre quando mi chiedo se dovrei fai tutto da solo Ma poi mi dico che, no, può e deve raccogliere un po ‘di questo gioco da genitori, anche le cose a cui non è abituato. Devo solo essere un po ‘paziente con lui e ricordargli tutto quello che faccio quando non è lì. Come il fatto che i nostri figli hanno compiti a casa, le forme scolastiche devono essere completate, devono essere rispettate le ore di sonno, e i piatti, i servizi di lavanderia, i pavimenti e gli sportelli non si puliscono magicamente da soli.

Leggi anche  Sono stato allevato da un papà con disturbo bipolare, ed ecco cosa voglio che altri genitori sappiano

Siamo due settimane in questo piccolo esperimento di due genitori a casa e, anche se non è stata una navigazione completamente fluida, c’è stato un lato positivo. I miei figli stanno passando un po ‘di tempo serio con il loro papà. Mi sto addormentando. E mio marito sta lentamente ma sicuramente imparando che i suoi giorni trascorsi in ufficio sono probabilmente meno stressanti dei miei a casa. Ricevo un nuovo apprezzamento per tutto ciò che faccio e mi concede una pausa tanto necessaria. Cioè, fino a quando non accidentalmente trasforma la cucina in una zona disastrata. Ancora.

Fonte immagine: Pexels / Luis Quintero