Ja Rule è appena minacciato di avere un altro festival di fuoco, perché non ne abbiamo mai abbastanza

Quando un film riceve recensioni terribili, in genere non viene visualizzato in verde per un seguito. Ecco perché non siamo mai stati torturati da Gigli 2, o un seguito a Il libro di Henry. Ma a quanto pare Ja Rule non crede in questo processo logico, o è fuori dalla sua dannata mente (o da entrambi), perché recentemente ha preso in giro una seconda puntata del peggior festival di musica “di lusso” che non sia mai stato: Fyre Fest.

Come promemoria, i frequentatori di festival – alcuni dei quali avevano pagato migliaia per i loro biglietti – sono arrivati ​​al sito del festival alle Bahamas e hanno scoperto uno spazio sterile, disorganizzato, coperto di spazzatura disseminato di tende FEMA che sono state lasciate dalla devastazione dell’uragano Michael . L’evento condannato fu così grave che non solo ispirò due documentari sull’intero disastro, ma distrusse anche i mezzi di sostentamento di innocenti spettatori e sbarcò in prigione il principale truffatore del festival, Billy McFarland.

Ja Rule, che ha collaborato a Fyre Fest con McFarland, chiaramente non ha imparato la lezione. Parlando con TMZ, il rapper ha detto che pianificherà una seconda iterazione del marchio, che dichiarerà essere “iconica”. Certo, Jan!

La risposta riscaldata di Ja Rule ai Fyre Fest I documentari sono diventati un meme, perché certo

“Non mi vergogno affatto di Fyre, perché l’idea, l’uomo, è stata geniale”, ha detto. “E ‘stato fantastico oltre che fantastico, è stato fantastico, ma non era quello che sognavo di essere e quello che immaginavo fosse e quello che volevo fosse. Non è stato fatto correttamente”.

Ci saranno più panini al formaggio? Che ne dici se i bambini vengono rinchiusi in un aeroporto per ore senza acqua o bagni? E il Fyre Fest MVP, l’organizzatore di eventi Andy King, sarà coinvolto ?! Ja Rule ha trascurato di dire. Tuttavia, ha assicurato TMZ che sarebbe, di nuovo, “iconico”.

Leggi anche  Questo bambino merita una medaglia F * cking per non aver preso l'esca con la parola F in un'assegnazione dei compiti a casa

“Non è divertente per me, è straziante per me, è qualcosa che volevo essere speciale e sorprendente, non è andata in quel modo, nel mezzo del caos c’è l’opportunità”, ha tentato di spiegare. “È il festival più iconico che non sia mai stato, ho intenzione di creare il festival iconico, ma non me lo hai detto”.

Welp. Se c’è un santo patrono delle feste musicali, preghiamo che non permettano che ciò accada. (Oppure, potrei guardare onestamente un altro miliardo di documentari su Fyre Festival).

Fonte immagine: Netflix