Il saggio epico di questo ragazzo sul non fare i compiti potrebbe meritargli un passaggio gratuito per tutta la vita

Un ragazzino di nome Edward Immaunel Cortez sta prendendo una posizione contro i compiti, una volta per tutte. In un “saggio” ora virale che si sta facendo strada intorno alla Twittersphere, ha dichiarato che non stava facendo i compiti perché non è una fonte di felicità per lui. E nello spirito di Marie Kondo, dovremmo essere d’accordo con lui. La cugina di suo padre, Lydia, ha originariamente twittato la lettera il 14 febbraio ed è geniale.

“Così mia cugina e sua moglie hanno ricevuto un’e-mail dal loro insegnante [del figlio]”, ha citato il suo tweet. “Non ha fatto i compiti e così gli ha chiesto di scrivere un articolo che spiegasse perché non ha fatto i compiti e questo è quello che ha ottenuto …”

“Non ho fatto i miei compiti perché non voglio fare il lavoro scolastico durante il fine settimana perché è un momento senza stress uscire con gli amici, guardare la TV e giocare”, ha scritto nel saggio. “Non lo faccio anche perché mi rende molto arrabbiato e infelice e voglio fare ciò che mi rende felice. Faccio ciò che mi rende felice perché voglio essere felice. Inoltre, mia madre ha cercato di trovare i capelli grigi non provare a stressarti, cane. I lavori nel mondo reale non ti danno i compiti a meno che tu non sia un capo o un insegnante. I compiti a casa non sono una cosa reale nel mondo reale, quindi non dovremmo farlo a scuola perché è Caso chiuso: la corte si pronuncia a favore di Edward Immaunel Cortez nel caso di studenti v. compiti a casa. ”

Leggi anche  La riunione di questo ragazzo con il suo papà militare è così dolce, i miei occhi stanno perdendo acqua salata