Il CBD aiuta con la nausea? Ecco cosa hanno da dire gli esperti

0
43

Sentirsi nauseati è uno dei sentimenti più disgustosi del mondo. Disturbi di stomaco, vomito, problemi digestivi: sarei felice se non dovessi provarli di nuovo. Se hai la nausea causata dagli effetti collaterali di un altro trattamento (come la chemioterapia), può essere anche peggio. Le persone hanno cambiato drasticamente la loro dieta, provato fasce e pillole contro la cinetosi e persino sperimentato il cannabidiolo (CBD) per cercare di alleviare la nausea. Ma il CBD funziona davvero per la nausea? Abbiamo parlato con un medico e un’infermiera specializzati in terapia con cannabis per scoprirlo.

Il CBD aiuta con la nausea?

Anche se da anni si parla di CBD che aiuta con la nausea, gli esperti con cui abbiamo parlato hanno detto che non ci sono abbastanza ricerche sugli esseri umani per supportarlo. Meredith Fisher-Corn, MD, redattore capo di The Answer Page, è un medico certificato dal consiglio di amministrazione specializzato in anestesiologia, medicina perioperatoria e del dolore, e ha prestato servizio con distinzione alla Harvard Medical School. Ha detto che il CBD non ha dimostrato di avere successo nell’aiutare con altre forme di nausea.

“La nausea, accompagnata o meno da vomito, può essere abbastanza debilitante”, ha detto il dottor Fisher-Corn. “Il CBD è una sostanza prodotta dalla pianta di cannabis che viene pubblicizzata e venduta come trattamento per una varietà di disturbi e condizioni, inclusa la nausea. Purtroppo, in questo momento, non esiste uno studio sull’uomo che dimostri che il CBD tratti efficacemente la nausea.”

Eloise Theisen, RN, MSN, AGPCNP-BC, un’infermiera geriatrica per adulti specializzata in terapia con cannabis, membro della facoltà del programma di cannabis medica del Pacific College of Health and Science e presidente dell’American Cannabis Nurses Association, ha convenuto che sono necessarie ulteriori ricerche per vedere se il CBD è efficace nel trattamento della nausea. Ha detto che non ci sono studi in doppio cieco, randomizzati e controllati sugli esseri umani su CBD e nausea (che è un requisito per dimostrare che aiuta). Tuttavia, Theisen ha notato che ci sono stati alcuni “studi preclinici per dimostrare che il CBDa (acido cannabidiolico) e il CBD sono efficaci in modo dose-dipendente nel trattamento della nausea”.

Leggi anche  Sorseggiare questi 5 tè caldi può aiutare con il gonfiore dopo un pasto abbondante

TLDR: In questo momento, gli esperti concordano sul fatto che il CBD non ha dimostrato di trattare efficacemente la nausea. Abbiamo solo bisogno di ulteriori ricerche per sapere se (ea quale dose) il CBD può essere somministrato per la nausea.

Altri cannabinoidi aiutano con la nausea?

Il CBD è solo una forma di cannabinoide: altri tipi possono essere più efficaci nel trattamento della nausea. Ad esempio, il THC è il componente psicoattivo della pianta di cannabis e ha dimostrato di aiutare con la nausea, secondo gli esperti con cui abbiamo parlato.

Theisen ha spiegato che la maggior parte delle ricerche disponibili su cannabinoidi e nausea ha esaminato il THC. “Negli anni ’80, il dronabinol, una pillola di THC sintetica approvata dalla FDA, è stato approvato per ridurre la nausea e il vomito nei pazienti affetti da cancro e HIV / AIDS”, ha detto.

Il dottor Fisher-Corn ha fatto riferimento a uno studio del 2017 della National Academies of Sciences, Engineering and Medicine (NASEM) che ha concluso che vi erano prove sostanziali che il THC può essere efficace come farmaco antinausea nel trattamento della nausea e del vomito indotti dalla chemioterapia. (Tieni presente che la FDA sconsiglia fortemente THC, CBD e marijuana in qualsiasi forma durante la gravidanza o durante l’allattamento).

Cosa dovresti sapere prima di acquistare CBD per la nausea?

Poiché il CBD non è regolamentato, la purezza e la potenza del prodotto possono variare ampiamente, secondo Theisen. Se lo acquisti, assicurati di cercare in anticipo aziende online e negozi di persona per verificarne la legittimità. “È importante ricercare la trasparenza dell’azienda e rivedere il certificato di analisi (COA) per garantire che l’etichetta del prodotto corrisponda al prodotto finale testato”.

Leggi anche  Avremo bisogno di un minuto dopo aver visto la nuova mossa di allenamento per la forza di Chris Hemsworth

Non ci sono abbastanza informazioni là fuori per sapere se il CBD aiuta effettivamente con la nausea o se è solo un effetto placebo. Nel frattempo, puoi chiedere al tuo medico di usare il THC per ottenere sollievo.

Fonte immagine: Unsplash / Evopure CBD

Articolo precedenteJoey King e sua nonna sembrano migliori amiche in questo dolce post di compleanno: “Mi sento così fortunato”
Articolo successivoAnalisi di come finì l’originale Salvato dalla campana (più gli spinoff!)