Ho provato la dieta Keto e ne odiavo ogni secondo

Lasciatemi solo iniziare con alcune rinunce, perché io conoscere alcuni di voi sono già arrabbiati con me solo sulla base del titolo da solo. Ho accettato di provare la dieta keto all’inizio del 2018 come un esperimento di fafaq editor – non perché avevo bisogno di ragioni mediche o di perdita di peso. L’obiettivo era quello di vedere come il mio corpo ha sentito passare da una dieta moderata di carboidrati a una dieta molto, molto povera di carboidrati e ricca di grassi (spoiler: non va bene). Avevo gli strumenti giusti, tra cui un nutrizionista clinico esperto in keto su speed dial e un programma con ricette e liste di cibi che potevo e non potevo mangiare.

Quando sono stati fatti i piani, avevo previsto di completare un programma di 30 giorni. Ho fatto acquisti a Whole Foods per ottenere agnello e bistecca, ho perfezionato la mia ricetta per il caffè Bulletproof e ho imparato gli ordini nei ristoranti locali che erano stati approvati con il keto per ogni evenienza (ciao, Chipotle).

Questo è quello che dovrebbe provare Keto – e che sicuramente non dovrebbe

Le cose sono andate a pezzi per me praticamente immediatamente. Forse sono un drogato di carboidrati che ha bisogno di una disintossicazione o forse questa dieta non era per me, ma ho iniziato a sentirmi male entro la fine del primo giorno. Si è insinuata una serie di mal di testa, che a quanto pare sono comuni quando si elimina il corpo dai carboidrati. In questo caso, si chiama influenza cheto. . . e ho preso la cheto-influenza nel peggiore dei modi. Il mio allenatore di nutrizione consigliava di mangiare mele verdi e bere molto tè, oltre ad aggiungere erbe fresche ai miei pasti. Questo avrebbe dovuto mitigare l’influenza cheto, quindi ho seguito il consiglio.

Leggi anche  I produttori di modi non malefici incoraggiano le coppie di laurea a innamorarsi

Un giorno dopo, nonostante questi passi, i mal di testa stavano peggiorando. Ero così, così stanco e non poteva concentrarsi sul lavoro (ciao, nebbia del cervello); anche i miei colleghi hanno notato quanto io sia stato improduttivo (imbarazzante). Tutto quello che volevo era dormire! Ma sapevo che era “normale” e che l’influenza cheto svanirebbe presto, quindi ho insistito. Mi sentivo come un keto-guerriero e immaginavo che dovevo sfondare dall’altra parte, giusto?

Sbagliato. Non ero un keto-guerriero, ma piuttosto un disastro.

I pro ei contro di Going Keto

I giorni dal tre al cinque consistevano in un mal di testa senza fine, il tutto culminato in un finale di emicrania di 18 ore; inutile dire che ho colpito il pulsante di panico ricco di carboidrati molto velocemente a quel punto. Ho deciso che l’esperimento e la prova dietetica non valevano il dolore che ho patito con la cheto-influenza – non volevo perdere peso, e non avevo bisogno della dieta chetogenica per trattare alcuna condizione medica. Quindi sì, ho rinunciato.

Ho inspirato un bagel nella mattina del sesto giorno e mi è sembrato che un’ondata di sollievo si fosse schiantata su di me. Miglior bagel della mia vita.

Dopo che ho ripreso a mangiare la mia solita dieta al carboidrati, ma equilibrata, ero un po ‘preoccupato che sarei “mongolfiera”, come fanno molte persone dopo aver provato temporaneamente. ‘Non è il caso, amici. L’unica cosa che ho ottenuto dopo l’aggiunta di carboidrati era il sollievo dall’emicrania. Sollievo dall’emicrania dolce e dolce.

Quindi sì. Provai; Non sono riuscito. Alcune persone prosperano con questa dieta – l’ho vista in prima persona! Ma ricorda che nessuna dieta è perfetta per il corpo di ogni singola persona. Ascolta il tuo corpo e lavora con un dottore e nutrizionista o dietologo di cui ti fidi per assicurarti di non metterti al diavolo senza motivo. E sì, penso che una vita senza carboidrati sia il mio inferno personale.

Leggi anche  Jimmy Kimmel ha avuto due bambini per spiegare il cambiamento climatico a Donald Trump

Che cosa è successo quando sono andato Keto per 30 giorni – e poi sono uscito da esso Image Source: fafaq Photography / Nicole Perry