Ho iniziato un diario per i miei bambini futuri quando avevo 15 anni e ho avuto l’idea da questo film

Ho sempre pensato alla mia vita futura con una famiglia. Quando avevo 10 anni, sognavo di sposarmi con il mio primo amore, Jonathan Taylor Thomas (ti amo ancora, JTT!), E consegnare la sua impressionante testa di capelli ai nostri bambini. Quando avevo 16 anni, il mio fidanzato del liceo e ho mappato come sarebbe il nostro futuro e dove vivremmo. E ora che sono sposato, sogno beato il giorno in cui io e il mio stesso marito irlandese decidiamo che siamo pronti per i bambini (probabilmente con i capelli rossi). Mentre quel giorno non è ancora arrivato, ho passato gli ultimi anni (15, per la precisione) a lavorare su qualcosa da consegnare ai miei futuri figli quando sono vecchio e grigio. E quella cosa è un diario.

I miei figli possono essere lì con me in quei momenti ogni volta che li leggono. Potranno imparare di più su di me, la loro mamma, prima che arrivassero.

Ho avuto l’idea per la prima volta mentre stavo rivisitando uno dei film più iconici dei primi anni 2000: Una passeggiata da ricordare. La storia segue il piantagrane Landon (Shane West), che è costretto a trascorrere del tempo con la figlia del predicatore, Jamie (Mandy Moore), mentre sta completando il suo servizio alla comunità. Per farla breve, si innamorano, ma Jamie muore dopo aver perso la sua battaglia contro la leucemia. Prima di morire, consegna a Landon il diario di sua madre, che riporta citazioni da libri, le sue celebrità preferite e i suoi pensieri scritti in esso. Una citazione memorabile che c’è dentro?

“Scopri chi sei e fallo apposta.” – Dolly Parton

Leggi anche  Se stai lottando per trovare il tuo potere, Misty Copeland ha un messaggio stimolante per te

Dopo aver visto quella scena per la centesima volta, mi sono ispirato a fare lo stesso per i miei futuri figli. Quindi, ho comprato un diario e ho iniziato a scrivere. Un sacco. E nei 15 anni da quando ho comprato quel giornale, ne ho riempito circa la metà. Oltre a scrivere le mie citazioni preferite e passaggi di libri, ci sono anche le mie voci del diario. L’ho scritto quando ho finito il mio primo grande cuore spezzato, la notte prima che mi fossi laureato, il giorno in cui mi sono trasferito all’estero e la notte prima che mi sposassi. Dettagli quello che sento, penso e persino vedo, così i miei figli possono essere lì con me in quei momenti in cui li leggono. Potranno imparare di più su di me, la loro mamma, prima che arrivassero.

Aggiungo citazioni potenti, divertenti e sciocche ogni volta che le sento – quelle che ispirano e confortano nei momenti di bisogno. Se sono tristi, arrabbiati o persi, voglio che le citazioni nel mio diario forniscano loro risposte o li aiutino in qualche modo. Voglio che sia qualcosa a cui possono sempre rivolgersi.

Mia madre e mio padre sono venuti a conoscenza di ogni gioco, e sì, genitori, è importante

Ma una delle cose migliori che aggiungo al diario sono i ricordi fisici. Mentre sfogli le pagine, troverai gli appunti datami da mio padre, i biglietti dei concerti delle date con mio marito, le foto di me e dei miei migliori amici, i trenini delle avventure europee e i pettorali da mezza maratona I ‘ corro. Sono estremamente sentimentale, e ogni volta che apro il mio diario, sono così grato che ho salvato tante piccole cose che altrimenti avrei dimenticato. Quando i miei figli leggono una nota a caso che mio padre mi ha dato durante un viaggio in aereo in Florida dicendomi che sono bella, loro possono sapere quanto sia speciale il nostro legame. E quando tengono i biglietti per il concerto del festival del fine settimana in Irlanda, possono avere un pezzo della prima volta che loro padre e io sapevamo che eravamo l’uno per l’altro.

Leggi anche  Preparati per un giro sui tappeti magici! Ecco quando Aladdin colpisce i teatri

Mentre ho tante cose da aggiungere al diario, cerco di prenderlo lentamente. Sono a metà delle pagine e c’è ancora così tanta vita da condividere. Non vedo l’ora di scriverlo il giorno in cui scoprirò che sono incinta o nei giorni successivi al loro arrivo in questo mondo. So che avrò così tanti pensieri e mi piace che siano in grado di ascoltarli. . . anche dopo che me ne sarò andato.

Fonte immagine: Unsplash / Plush Design Studio