Ho avuto un matrimonio enorme – e non me ne pento


Quando le persone imparano che sono greco-americano, le loro menti si rivolgono spesso al film Il mio grande matrimonio greco grasso. Spesso mi viene chiesto: “Il film è accurato? Il tuo matrimonio è stato così?” Sì, rispondo. Tutto. Quel film riassume sostanzialmente il mio matrimonio. Ho anche i fastidiosi fratelli che hanno insegnato al mio fidanzato tutte le parolacce birichine in greco.

Pianificare un matrimonio può essere stressante, in particolare quando si tratta della lista degli invitati. Forse un partner preferisce un affare intimo mentre l’altro vuole invitare tutti i vicini nella suddivisione. Nel mio caso, mio ​​marito e io sapevamo dal momento in cui ci siamo fidanzati che il nostro matrimonio sarebbe stato grande – e rumoroso.

Quando ho detto “sì” al mio ragazzo non greco, mia madre ha iniziato a pianificare il matrimonio greco più grosso e più grasso che potesse fare. Non ne avevo il controllo, e non mi importava. I miei genitori hanno allevato quattro bambini molto indisciplinati e nessuno di noi è finito in prigione, quindi mia madre si è guadagnata il diritto di pianificare il mio intero matrimonio, ed è stato grande. La lista degli inviti era di oltre 450 persone, una specie di grande.

Ricordo di essermi seduto con il mio allora-fidanzato nella camera di famiglia dei miei genitori per un fine settimana. Avevamo prenotato la grande sala, avevo scelto il mio vestito, e in seguito il restringimento di altri dettagli. “OK”, disse mia madre, tirando fuori tre fogli di carta coperti di nomi. “È ora di parlare alla lista degli ospiti.” Aveva una certa malizia nella sua voce. Sapevo esattamente cosa volesse dire.

Leggi anche  Tamera Mowry ha bevuto il latte materno della sua gemella e cosa nel mondo ?!

“Stai invitando l’intera chiesa, vero, mamma?” Ho chiesto.

“Nooo”, disse lei. “Ma ci sono molte persone che dobbiamo invitare, quindi inizia pure dal tuo elenco”.

La nostra lista non è nemmeno paragonabile ai miei genitori. Ammetto che all’inizio, mi ha infastidito un po ‘. La mia giovane mente egoista pensò: “Non è il nostro matrimonio? Dovremmo invitare più persone che i miei genitori!” Ma poi mi sono reso conto che anche le persone in questa grande lista di invitati mi hanno aiutato ad allevare me. Volevano partecipare al mio matrimonio e aiutarci a festeggiare. Guardando indietro, mi sento grato.

Nel grande giorno, quando i miei tre fratelli aprirono le porte della chiesa, la congregazione era gremita – solo nella stanza. Per fortuna, non era così irregolare come il film: anche la parte di mio marito in chiesa aveva degli ospiti. Ho sentito l’amore di tutti mentre percorrevo la navata verso l’altare e di nuovo dopo essere stati annunciati come “marito e moglie”.

Il ricevimento di nozze sembrava un fuoco d’artificio. Io e mio marito abbiamo camminato attraverso le porte, ei greci hanno vissuto fino al loro forte stereotipo: tifo, posizione eretta e fischio. Dopo che abbiamo mangiato e fatto una passeggiata durante il nostro primo ballo da coppia, io e mio marito abbiamo fluttuato attraverso l’elegante sala decorata (non odiosa, e molto blu, come il film) e salutato ogni singolo tavolo. Mio marito ha stretto la mano a persone che non aveva mai incontrato e le ho abbracciate tutte. Non ci è dispiaciuto perdere tempo dalla nostra serata per ringraziare le persone che volevano essere presenti al nostro matrimonio. Abbiamo sentito il contrario, in realtà – davvero grato grato.

Leggi anche  Il Trono di Spade ha fatto cadere un indizio sulle lettere di Varys che avresti potuto mancare

Non mi pento di aver avuto un grande matrimonio greco. Alcune persone potrebbero obiettare che avere un grande matrimonio è eccessivamente sontuoso e inutile. Certo, hai ragione. Ma a volte, avere grandi matrimoni fa parte della tua grande e stretta cultura. Mi sento onorato che i miei genitori possano invitare tutti i loro parenti e amici più stretti. Erano orgogliosi della loro unica e unica figlia, e io non sarei stato l’unico a derubarli di quella gioia. Se dovessi fare tutto da capo, lo farei – per i miei genitori. Perché a volte il giorno del tuo matrimonio è più grande di te.

Fonte immagine: Pexels / sheila