George Clooney chiede rispetto per Meghan Markle: Lei è “stata perseguitata e vilipesa”

Dopo mesi di controlli intorno a Meghan Markle, George Clooney ne ha avuto abbastanza. Che si tratti del presunto dramma tra la duchessa di Sussex e sua cognata Kate Middleton o la speculazione che circonda il suo rapporto con suo padre, la posizione di Meghan agli occhi del pubblico l’ha resa al centro di molte voci, e George sta arrivando da lei difesa. Secondo l’Australia Chi rivista, il padre di due di recente ha parlato ai media del loro trattamento di Meghan mentre promuoveva la sua prossima serie Hulu, Prendi il 22.

“Voglio dire, stanno semplicemente inseguendo Meghan Markle dappertutto, è stata perseguitata e diffamata”, ha detto George. “È una donna incinta di sette mesi ed è stata perseguitata e insultata e inseguita nello stesso modo in cui era Diana e la sua storia si ripete. Abbiamo visto come va a finire”.

6 modi in cui la vita di Meghan Markle ha rispecchiato la principessa Diana

Questa non è la prima volta che George parla del trattamento riservato ai media dalla famiglia reale e dalle celebrità in generale. Infatti, la prima volta che George parlò fu dopo la morte della principessa Diana. “La Principessa Di è morta, e chi dovremmo vedere a riguardo? L’autista della macchina? I paparazzi? O le riviste e le carte che hanno acquistato queste foto e cacciatori di taglie dai fotografi?” disse a un gruppo di giornalisti nel 1997. “Se non ti nascondessi dietro la professione di giornalismo, saresti un complice di un crimine e andresti in prigione”.

George e sua moglie, Amal, sono estremamente privati ​​con i loro giovani gemelli, Alexander ed Ella, e si aspetta che i paparazzi rispettino anche la loro privacy. Nonostante abbia partecipato alle nozze di Meghan e Prince Harry l’anno scorso e sia stato amico della coppia, George ha chiuso le voci che sarebbe stato il padrino della bambina reale. “Oh sì, sarò il padrino dei reali apparentemente”, disse scherzosamente Chi. “No, sono un padre di gemelli, ho abbastanza cose da affrontare – letteralmente!”

Leggi anche  Il nome più popolare per bambini del secolo scorso è ancora alla moda - sia per le ragazze che per i ragazzi!

Fonti di immagini: Getty / Matt Winkelmeyer e Getty / Chris Jackson