Ero abituato a essere un bullo, ma avere i ruoli invertiti cambiava tutto

Lo ricordo come se fosse ieri. Stavo tornando alla mia seconda classe dopo pranzo e, senza preavviso, Emily – il cui nome è stato cambiato per l’anonimato – si è voltata e ha gettato una disgustosa combinazione di calzone e latte al cioccolato su tutto il mio nuovo maglione per gatti. Ero traumatizzato, tremavo e piangevo per l’imbarazzo. Alla fine, una delle suore della scuola cattolica che ho frequentato mi portò via dall’infermeria per cambiarmi.

Anche se è stato chiaramente un incidente, a 8 anni ho promesso di cercare la vendetta a quell’età. Con l’aiuto di alcuni amici, ho inventato dei modi per rendere miserabile la vita di Emily – non lasciarla seduta con noi a pranzo, scusandoci sul perché non avremmo suonato con lei, e facendola continuamente “provare” a sii nostro amico durante la ricreazione. Un’audizione del genere l’ha costretta a camminare come una modella su una passerella immaginaria, a dire cose stupide ai ragazzi della nostra classe e pensare a nuovi complimenti da darci. Era asinino, e le ho fatto fare tutto per intero sapendo che stavo per dirle di no quando il fischio è saltato per tornare in classe. E ‘stato particolarmente brutale.

5 Signs Your Child è il bullo della classe

Il tormento è durato sei mesi. Questo è quando la mamma di Emily ha fatto una telefonata al nostro insegnante spiegando cosa stava succedendo. Ricordo vagamente di essere stato evocato da un insegnante particolarmente spaventoso con un singolo movimento di un dito, ea quel punto sapevo di esserci riuscito.

Mi ci è voluta una sola conversazione per lasciare Emily da sola per sempre. L’essenza? “Se la guardi così tanto, trascorrerai una pausa dentro di me per il resto dell’anno.” Pur essendo un bullo in buona fede, la mia paura dell’autorità ha tenuto a bada il cattivo comportamento indefinitamente.

“Nonostante la ricerca di Emily sui social media per scusarmi per il mio male, non l’ho mai trovata, quindi ho fatto quello che consideravo la cosa migliore: ho difeso qualcun altro che era stato vittima di bullismo”.

Sono stato in grado di evitare quello che avrebbe potuto essere un grosso problema – o peggio, se i miei genitori l’avessero mai scoperto – e per questo motivo, non ho mai pensato a quello che ho fatto fino a anni dopo, quando mi è capitato la stessa cosa al liceo.

Leggi anche  Grey's Anatomy Season 15 sarà su Netflix prima del nostro pensiero, ma c'è una cattura

In generale mi ero allontanato dallo stereotipo della ragazza adolescente melodrama fino a quando non sono stato accusato di mostrare interesse per l’ex-fidanzato di un amico. Avviso spoiler: non avevo alcun interesse, ma ciò non ha impedito a una manciata di quindicenni di trattarmi come spazzatura.

Il dramma faccia a faccia non era più un requisito. I messaggi di testo crudeli e il mulino della voce che ne derivava erano cattivi. Mi mandavano un invito sui social media per ridimensionarlo poco dopo, e tentavano di infrangere la mia immagine di sé colpendo alcuni pulsanti su un cellulare. Tuttavia, dopo alcune settimane ero fuori dalla cuccia e non riuscivo a smettere di pensare a quanto terribilmente trattavo Emily da bambina.

Nonostante la ricerca di Emily sui social media per scusarmi per il mio errore, non ho mai potuto trovarla. Così ho fatto quello che consideravo la cosa migliore: ho difeso qualcun altro vittima di bullismo. Purtroppo, non ci è voluto molto per trovare quella ragazza.

Nel giro di una settimana dalla mia nuova missione, il mio partner nella biologia dell’AP mi ha confidato attraverso le lacrime su come veniva continuamente tormentata da altre due ragazze tramite messaggi di testo. E quello che dicevano i suoi bulli era incredibilmente pericoloso. Non c’è nulla che una persona possa fare per essere sentita dire che “dovrebbe morire” o che “il mondo sarebbe meglio” senza di loro. Assolutamente niente.

Dopo aver chiesto al mio partner di biologia di mandarmi i messaggi, ho affrontato le ragazze che la stavano molestando e ho detto loro che se avessero fatto qualcosa del genere, avrei inviato tutti i messaggi ai loro consiglieri di orientamento, a quel punto avrebbero potuto baciarli possibilità di borse di studio universitarie addio. Come si poteva intuire, la comunicazione si fermò dopo quella conversazione.

Leggi anche  Ecco esattamente cosa ha portato all'enorme decisione di Cassie sulla laurea

Nessuno merita di essere vittima di bullismo, per qualsiasi cosa, mai. E mentre rimpiangerò sempre di essere cattivo con Emily, non posso cambiare il mio comportamento. Non ci vogliono anni dopo anni di bullismo per influenzare negativamente la vita di qualcuno, e la mia trasgressione di breve durata come scolaro di grado avrebbe potuto comunque causare danni irreparabili. L’unica cosa che rimane da fare è mettere tanta gentilezza nel mondo il più possibile. Spero che, prima o poi, incrocierò con Emily per darle le scuse che merita, anche se lei non vuole sentirlo.

Fonte immagine: Unsplash / Mitch Lensink