Ecco cosa devi sapere sulle controversie che circondano il libro verde

0
44

Fonte immagine: collezione Everett

Quando sono state annunciate le nomination agli Oscar martedì mattina, uno dei film più controversi dell’anno è stato fortemente rappresentato. Libro verde, il dramma sentimentale di un pianista nero e del suo autista bianco negli anni ’60 del profondo sud, ha ricevuto diverse nomination importanti, tra cui cenni alle stelle Viggo Mortensen e Mahershala Ali, oltre a una migliore immagine nom.

Mentre la storia dell’amicizia interrazziale nell’era dei diritti civili potrebbe sembrare un film tipico, Libro verde è stato perseguitato dalle polemiche sin dal suo rilascio. Di seguito, stiamo analizzando perché il favorito della stagione premio non è così popolare in molti ambienti.

(Non) Basato su una storia vera

Libro verde afferma di basarsi pesantemente su una storia vera. Il padre del cow-boy Nick Vallelonga, Tony “Lip” Vallelonga, è stato il pilota bianco (interpretato da Mortensen) che è stato assegnato al pianista da concerto, il dottor Don Shirley, nel suo tour nel Sud, e il film di Vallelonga si basa sulla vera storia degli uomini . Tuttavia, la famiglia di Shirley ha contestato la veridicità del film in un’intervista a Shadow and Act nel dicembre 2018.

Definendo il film una “sinfonia di bugie”, la famiglia Shirley ha confutato molti dei punti della trama del film. L’allontanamento del dottor Shirley dalla sua famiglia – e dalla comunità nera nel suo complesso – non era fedele alla storia; era, infatti, vicino alla sua famiglia e attivo nel movimento per i diritti civili. La famiglia ha anche spiegato che la relazione di Vallelonga Sr. e Shirley era puramente professionale, non un’amicizia personale, e che lo stesso Shirley aveva respinto l’idea del film quando Nick Vallelonga lo aveva avvicinato per la prima volta. In definitiva, la famiglia ha criticato duramente il film per aver esagerato le storie e inventato altre parti all’ingrosso, il tutto senza consultare la famiglia sopravvissuta del Dr. Shirley.

Leggi anche  La Steel Magnolias Cast continua a rimanere in contatto, quindi sì, stiamo piangendo di nuovo

Da parte sua, ha detto Vallelonga Varietà che ha ottenuto le sue informazioni direttamente da suo padre e dal dottor Shirley. Proseguì affermando che parlò con il Dr. Shirley prima della sua morte nel 2013 e che il pianista diede la sua benedizione e gli disse di non parlare con altre fonti, compresa la sua famiglia.

Nel frattempo, Ali ha contattato la famiglia Shirley dopo la rottura della polemica, come riportato da Vulture.

“Ho ricevuto una telefonata da Mahershala Ali, una telefonata molto, molto rispettosa, da lui personalmente, che ha chiamato me e mio zio Maurice in cui si è scusato profusamente se ci fosse stata qualche offesa”, ha detto il nipote di Shirley, Edwin. “Quello che ha detto è stato: ‘Se ti ho offeso, sono così, così terribilmente dispiaciuto, ho fatto il meglio che potevo con il materiale che avevo, non ero consapevole che c’erano parenti stretti con i quali avrei potuto consultare per aggiungere qualche sfumatura al personaggio. ‘”

Fonte immagine: Getty / Paul Drinkwater

Passato del team creativo

La disputa con la famiglia del Dr. Shirley non era l’unica acqua calda che il Libro verde il team creativo si è ritrovato. Gli utenti di Twitter hanno scoperto un brutto tweet islamofobico di Nick Vallelonga (al centro sopra, con Brian Currie e Peter Farrelly ai Golden Globes) che concordava con l’allora candidato Donald Trump che i musulmani erano stati visti celebrare la caduta del Twin Towers l’11 settembre.

“100% corretto: i musulmani di Jersey City tifano quando le torri sono cadute, l’ho visto quando l’hai fatto, forse sul locale CBS News”, ha letto il tweet ora cancellato. L’affermazione di Vallelonga – e la teoria nel suo insieme – è stata sfatata dopo che la teoria iniziale è stata fatta circolare nel 2016. Due giorni dopo che il tweet è stato scoperto e poi cancellato, Vallelonga ha rilasciato scuse “a tutti gli associati Libro verde… e tutti i membri della fede musulmana per il male che ho causato “.

Leggi anche  Ecco la linea di fondo quando arriva a correre fuori in inverno

Vallelonga non era il solo Libro verde membro della squadra con momenti offensivi che riaffiorano. Durante una sessione di QA per il film e una conversazione sull’incitamento all’odio, Mortensen ha pronunciato la parola N a voce alta e senza censura come un esempio di discorso che non è più tollerato. Ha rilasciato rapidamente delle scuse, affermando in parte: “Non ho il diritto di immaginare nemmeno il dolore causato dall’udire quella parola in qualunque contesto, specialmente da un uomo bianco. Non uso la parola in privato o in pubblico. Sono molto dispiaciuto di aver usato tutta la parola la scorsa notte e di non pronunciarlo di nuovo “.

Anche il regista Peter Farrelly è stato al centro di alcune controversie di natura diversa. UN Newsweek articolo del 1998, incentrato sul film precedente di Farrelly C’è qualcosa riguardo a Mary, ha rivelato che Farrelly e suo fratello, lo sceneggiatore / regista Bobby Farrelly, avevano un marchio di fabbrica “scherzo” con cui giocavano: ingannare il cast e la troupe per guardare i genitali di Farrelly.

“Potresti pensare di esaminare una misteriosa macchia sul busto di Peter, o di controllare il suo nuovo cinturino, la realtà è molto più scioccante”, dice l’articolo. Il taglio ha assemblato altre interviste in cui Farrelly parlava allegramente di questo “scherzo”; al giorno d’oggi, ha rilasciato un commento sul fatto che fosse “un idiota” nei giorni in cui recitava ripetutamente questa scena.

Fonte immagine: collezione Everett

Raffigurazioni delle relazioni razziali

Una storia calda e sfocata su un’amicizia interrazziale è solo il tipo di film che i critici tendono ad amare, ma Libro verdeLa particolare marca di relazioni razziali ha sollevato le sopracciglia. Il film, che mette in risalto alcuni momenti in cui il “Labbro” di Mortensen salva il Dr. Shirley dai razzisti o lo introduce alla musica di eminenti musicisti neri, è stato criticato per essere riduttivo e una narrativa di “salvatore bianco” che non riesce a fare i conti con complessità dell’identità nera di Shirley, come critico in Vanity Fair ha spiegato. Il film è stato anche sfavorevolmente rispetto ad altri film acclamati con i lead neri, come ad esempio i candidati agli Oscar BlacKkKlansman e Pantera nera, e le loro raffigurazioni di identità e relazioni razziali.

Leggi anche  Perché questo momento tra Arya e il segugio doveva avvenire su Game of Thrones

Il team creativo ha descritto il tema del film in NBC News semplicemente come “mostrare [ing] che la comunicazione, l’amore e l’esperienza condivisa … che tutti sono uguali e ha le stesse emozioni umane”.

Nonostante queste controversie, Libro verde ha già collezionato hardware serio: ha vinto i migliori riconoscimenti ai Golden Globes e alla Producers Guild. Resta da vedere se il contraccolpo influenzerà le sue speranze degli Oscar quando i premi verranno consegnati il ​​24 febbraio.

Articolo precedenteUn nuovo H.P. Lovecraft Horror Adaptation sta per spaventare l’Assoluto Sh * t Out of You
Articolo successivoAlex Trebek dice che continua a essere colpito da donne di 80 anni