Come prevenire i peli incarniti vicino alla vagina, secondo Ob-Gyns

0
1

I peli incarniti vicino alla vagina possono essere irritanti da affrontare, letteralmente e figurativamente. Se hai notato che queste piccole protuberanze spuntano frequentemente in quest’area delicata e sensibile, ti starai chiedendo cosa le stia causando e cosa puoi fare per prevenirle.

Continua a leggere per saperne di più sui peli incarniti e sui consigli di due ginecologi su come trattarli al meglio.

Puoi ottenere un pelo incarnito sulla vagina?

Per prima cosa, tuffiamoci in dove puoi ottenerli nella regione genitale. Secondo Felice Gersh, MD, ginecologo certificato dal consiglio di amministrazione, fondatore dell’Integrative Medical Group di Irvine, in California, e autore di Menopausa: 50 cose che devi sapere, la vagina stessa non ha follicoli piliferi, ma quasi tutti i tessuti della vulva (i genitali esterni) ce l’hanno, “… quei follicoli piliferi circostanti sono dove i peli possono diventare incarniti”, ha spiegato. Quindi i peli incarniti non possono formarsi sulla vagina (un organo interno) ma invece vicino alla vagina sulla vulva.

Tuttavia, Tamika K. Cross, MD, FACOG, un ginecologo certificato dal consiglio di amministrazione e ginecologo residente di SweetSpot Labs, ha affermato che la forma più comune di peli incarniti è sulla linea del bikini o delle mutandine perché è qui che la pelle è più probabilità di sfregare contro i vestiti. “Quel costante attrito o sfregamento contro la pelle può interrompere il processo di ricrescita dei capelli e portare a più peli incarniti”, ha osservato.

In genere, questi peli incarniti appaiono come protuberanze arrotondate simili a brufoli e possono anche assomigliare a macchie scure su alcuni. La Mayo Clinic osserva che i peli incarniti possono anche causare dolore e infiammazione e talvolta possono essere pieni di pus.

Leggi anche  Ecco come i semi dell'orecchio mi hanno aiutato a gestire il mio mal di schiena

Probabilmente hai sbagliato a pulire la tua vagina: ecco cosa dovresti fare

In che modo i peli incarniti si avvicinano alla forma della vagina?

Come suggerisce il nome, i peli incarniti vicino alla vagina si formano quando i peli si arricciano sotto se stessi, crescono verso l’interno e poi rimangono intrappolati sotto la pelle. Al contrario, il dottor Cross ha affermato che i peli normalmente crescono fuori dal follicolo e poi attraverso la superficie della pelle. “Poiché i peli pubici sono più ruvidi e più ricci dei peli su altre parti del corpo, sono più inclini a diventare incarniti”, ha ulteriormente spiegato.

Secondo il dottor Cross, quelli con i capelli spessi, ricci o ruvidi possono avere maggiori probabilità di avere peli incarniti, poiché è più facile che i capelli si arriccino verso l’interno. E sì, alcuni metodi di rimozione dei peli, come la rasatura o la ceretta, possono anche contribuire ai peli incarniti. Potresti aver riscontrato un pelo incarnito poco dopo la rasatura o la ceretta sulla linea del bikini.

Come prevenire i peli incarniti vicino alla vagina?

Buone notizie: ci sono alcuni accorgimenti che puoi adottare per aiutare a prevenire la formazione di peli incarniti in questa regione del corpo. Non radere quest’area è un modo per prevenire i peli incarniti. Se vuoi rimuovere questi capelli, il Dr. Gersh ha detto di considerare di provare la riduzione dei peli con il laser, o lasciare che i capelli crescano e poi tagliarli, ma per evitare di tagliarli troppo corti.

Può essere utile anche esfoliare la zona bikini dove si formano tipicamente i peli incarniti. “Vuoi rendere il più semplice possibile la penetrazione di nuovi capelli attraverso la superficie della pelle, il che significa rimuovere il sebo in eccesso e le cellule morte della pelle”, ha detto il dott. Cross. Tuttavia, il tipo di metodo di esfoliazione che scegli è importante.

Leggi anche  Ecco come i semi dell'orecchio mi hanno aiutato a gestire il mio mal di schiena

Il dottor Cross ha affermato che l’uso di uno scrub o una luffa, che sono entrambi tipicamente classificati come metodi di esfoliazione fisica, può essere troppo aggressivo e potrebbe disturbare l’equilibrio della pelle intima. Invece, in genere consiglia esfolianti chimici leggeri, come SweetSpot Labs Buff e Brighten Exfoliating Pads, che sono realizzati con AHA e BHA. “La delicata esfoliazione fisica dei cuscinetti combinata con l’estratto di corteccia di salice e l’acido glicolico nella formula stessa aiuta a prevenire i peli incarniti mantenendo l’equilibrio della pelle vulvare”, ha detto.

Se preferisci raderti, ci sono ancora alcune cose che puoi fare per prevenire i peli incarniti. Ad esempio, questa guida spiega come radersi correttamente laggiù.

Secondo questo ginecologo, “Less Is More” quando si tratta di pulire la vulva

Come dovresti trattare i peli incarniti vicino alla vagina?

Se noti un pelo incarnito vicino alla vagina, resisti alla tentazione di estrarlo. Come un brufolo, la migliore pratica è evitare di stuzzicarlo e stuzzicarlo. Il dottor Cross ha detto che farlo potrebbe peggiorare i peli incarniti e persino potenzialmente portare a infezioni. “La cosa migliore da fare è cercare di non causare ulteriori danni”, ha detto il dottor Cross. “Evita i prodotti con ingredienti comedogenici come oli e idratanti ricchi, poiché ciò potrebbe peggiorare i peli incarniti. Ancora una volta, un’esfoliazione delicata può aiutare ad allentare la pelle e aiutare i capelli a risalire più velocemente in superficie”.

Se non sei sicuro di quali tipi di prodotti utilizzare su quest’area sensibile, rivolgiti al tuo medico per consigli o consigli. Il Dr. Gersh ha aggiunto che l’applicazione di un impacco caldo sulla zona può essere utile nel trattamento dei peli incarniti.

Leggi anche  Ecco come i semi dell'orecchio mi hanno aiutato a gestire il mio mal di schiena

Nella maggior parte dei casi, i peli incarniti dovrebbero risolversi da soli. Tuttavia, ci sono circostanze in cui potresti volere che un esperto dia un’occhiata. Se non guarisce entro 7-10 giorni, diventa doloroso al tatto o infiammato, o sviluppa pus, ha detto il dottor Cross, potrebbe essere infetto e potresti prendere in considerazione l’idea di contattare il tuo medico. Naturalmente, se non sei sicuro che la protuberanza sia un pelo incarnito e hai dei dubbi, prendi in considerazione di contattare anche il tuo medico.

Fonte immagine: Getty

Articolo precedenteLe 3 affermazioni potenti che porto con me nel 2022 (invece delle risoluzioni)
Articolo successivoSono passato da un pasticcio disorganizzato a un professionista della produttività con l’app Notion