Carson Daly spiega come la sua vita sia cambiata dopo la recente perdita dei suoi genitori

Carson Daly sta ancora guarendo dopo la devastante perdita dei suoi genitori poco più di un anno fa. Sua madre, Pattie Caruso, è morta nel settembre 2017 per un infarto, mentre il suo patrigno, Richard Caruso, ha perso la sua battaglia contro il cancro alle ossa solo cinque settimane dopo. In un momento emozionante durante la trasmissione di mercoledì di Oggi, l’ospite del programma televisivo ha parlato con il conduttore Hoda Kotb delle sue Risoluzioni del nuovo anno e ha spiegato come la sua visione della vita è cambiata da quando ha perso entrambi i suoi genitori.

“Non voglio diventare morboso, ma sai che ho perso i miei genitori un anno e mezzo fa, quindi nel nuovo anno, penso più a macroistruzione ora”, ha detto. “Penso che sia più grande del peso, del cibo – tutte queste cose sono ogni giorno, tutti ci sforziamo, facciamo tutto il meglio che possiamo, la mia nuova cosa è compartimentalizzare”.

Daly ha continuato, parlando di come il dolore di perdere due persone care lo ha fatto iniziare a vivere in questo momento. “Siamo sempre così avanti nel nostro calendario per trovare un momento di felicità, se vuoi, di sollievo dalla vita”, ha detto. “La mia cosa è solo 24 ore, ora mi sveglio e sono tipo, grazie Dio, ho avuto un nuovo giorno, un nuovo giorno, come posso essere il miglior marito, il miglior padre, il miglior collega, il miglior miglior concittadino, come, ho oggi, ho adesso, in questo momento. ‘”

Carson Daly parla della sua lotta per tutta la vita con disturbo d’ansia e attacchi di panico

Leggi anche  Chanel Iman si apre a proposito del suo coinvolgimento con Fyre Festival

Daly è sposata dal 2015. Lui e sua moglie, Siri Pinter, condividono tre figli insieme: il 9enne Jackson James, Etta Jones di 5 anni e London Rose di 4 anni.

Daly aggiunse più tardi, “La vita scorre così veloce che per me, ora, è proprio come, vivi e marini in quel momento in cui sono in una lotta di solletico.” E poi quando vado a letto, è come, “Sai cosa? Spero di aver fatto bene oggi, e se Dio mi dà un altro giorno, lo farò di nuovo. ‘”