Avere un matrimonio di destinazione? Ecco come rendere legale il tuo matrimonio negli Stati Uniti

Sia che tu stia dicendo “I do” sulle colline italiane della Toscana o su una spiaggia magnificamente sabbiosa su un’isola caraibica, i matrimoni di destinazione hanno la possibilità di aggiungere un po ‘più di magia ad un giorno già speciale. Tuttavia, legare il nodo al di fuori degli Stati Uniti aggiunge un ulteriore livello di complicazione, ed è importante quando si pianifica di non dimenticare alcuni dei dettagli. Uno grande? Rendere legale il tuo matrimonio a casa prima o dopo essersi sposati all’estero.

fafaq ha parlato con David Reischer, Esq., avvocato e CEO di LegalAdvice.com, per ottenere la sua consulenza da esperto in materia. “È estremamente complicato e non pratico sposarsi in un paese straniero e quindi cercare di far convalidare il matrimonio straniero negli Stati Uniti”, ha spiegato Reischer. Per fortuna, ci sono alcune semplici alternative che le coppie possono scegliere che possono rendere l’intero processo molto più facile. Ad esempio, Reischer suggerì alle coppie di sposarsi legalmente in un tribunale degli Stati Uniti prima o dopo il loro matrimonio di destinazione. “Una coppia può rendere legale il loro matrimonio di destinazione a casa sposandosi di nuovo negli Stati Uniti al ritorno dall’estero”, ha continuato. “La coppia può anche sposarsi negli Stati Uniti prima del matrimonio di destinazione.”

Tuttavia, Reischer ha riconosciuto che l’ovvio svantaggio di una coppia che legava legalmente il nodo prima del matrimonio di destinazione potrebbe essere il fatto che si sentissero a rischio di compromettere l’aspetto romantico della loro grande cerimonia. Se sei preoccupato per questo, ti consiglia di sposarti legalmente quando torni dal tuo matrimonio di destinazione.

Leggi anche  Questo Hack di perdita di peso prende 23 minuti al giorno - e uno studio appena dimostrato funziona

“Molte coppie decidono di andare dall’addetto alla contea e risposarsi una volta tornando negli Stati Uniti dal loro matrimonio di destinazione”, ha detto. “Tutto quello che una coppia deve fare è ottenere una licenza di matrimonio dall’impiegato di contea, poi andare al municipio o assumere un funzionario legale a cui sia permesso di svolgere cerimonie legali nella città in cui risiede la coppia.” Decidendo di legalizzare il loro matrimonio in questo modo, le coppie non dovranno tradurre documenti stranieri e non saranno necessari esami del sangue in un paese straniero. “È molto meno complicato e meno costoso sposarsi una seconda volta al ritorno da un matrimonio di destinazione e questo è quello che fa la maggior parte della gente”, ha detto Reischer.

Fonte immagine: Unsplash / Syd Sujuaan