Andy Cohen ha intervistato Andy King su Fyre Festival, e Every Quote Is Pure Gold

Oh, pensavi che avessi sentito parlare del racconto virale di Andy King di un quasi-pennello con il sesso orale al Fyre Festival? Pensa di nuovo.

Andy Cohen aveva l’organizzatore di eventi sul suo Radio Andy Talkshow per Sirius XM, dove ha ottenuto King per approfondire la sua esperienza al festival di musica condannato. Oltre a rivelare che truffatore e truffatore di Fyre, Billy McFarland, ha tentato di raggiungerlo da quando è stato messo dietro le sbarre, King ha messo in ombra alcuni dettagli sul giorno in cui McFarland ha infamamente chiesto al suo cosiddetto “leader gay meraviglioso”. “per” prendere uno per la squadra “e fare sesso orale su un funzionario della dogana delle Bahamas per ottenere un camion pieno di acqua Evian rilasciato in tempo per il festival.

King ha iniziato descrivendo il funzionario della dogana come “alto e grosso”, che onestamente non è qualcosa che volevo necessariamente immaginare, ma lo sto facendo ora comunque. Fortunatamente ha anche detto che non ha avversione per gli agenti della TSA e la FAA dopo la debacle del Fyre Fest. “Sono il tipo che mette le monete in tasca alla TSA e dicono: ‘Devo darti una pacca’. Dico: “Ascolta, non ho un appuntamento da settimane, quindi ascolta, dai!”

Per citare Jennifer Esposito: “Ah !!!”

Quando Cohen ha chiesto come sapeva se il funzionario delle Bahamas che avrebbe dovuto corrompere con l’atto sessuale era addirittura gay, King ha detto che “Billy sentiva di avere un lato effeminato nei suoi confronti”. L’organizzatore di eventi ha continuato a descrivere come si è preparato per il suo viaggio nell’ufficio del funzionario, che includeva fare una doccia e sciacquarsi la bocca con il collutorio. “Ho fatto esercizi con la bocca in macchina su tutta l’isola”, ha detto a Cohen.

Leggi anche  Joanna Gaines condivide la sua risoluzione ispiratrice del nuovo anno, ma non senza lanciare qualche ombra al chip

Secondo la storia di King, l’ufficiale doganale si fidava di lui molto più di McFarland, il che non è affatto sorprendente. Gli organizzatori del Fyre Fest apparentemente promisero alla dogana che avrebbero pagato circa $ 175.000 se i camion di Evian fossero stati rilasciati. Alla fine, comunque, nessuno finì mai per pagare l’ufficiale, e King dice che è in pensione.

Per quanto orribile sia l’intera situazione, almeno la nuova fama di King come meme vivente è stata “ottima per gli affari”, anche se inizialmente non voleva che la sua storia sbalorditiva fosse inclusa nel documentario di Netflix, Fyre.

Fonte immagine: Netflix