5 modi per lavorare da casa con i bambini e non perdere la tua sanità


Lavorare da casa sembra sempre l’ideale. Prendere le chiamate a letto, sdraiarsi sul divano per rispondere alle e-mail, o condurre riunioni in pantaloni della tuta è molto più attraente che stare seduti in un ufficio soffocante. In effetti, sta rapidamente diventando la norma per molti americani. Nel 2010, l’US Census Bureau ha riferito che oltre 13 milioni di americani lavoravano da casa almeno una volta alla settimana, un aumento del 35% rispetto all’ultimo decennio; e da quello che ho visto, è cresciuto solo da allora. Ma come mamma di lavoro a casa (WAHM), posso dirti che, per quanto sia importante avere flessibilità con la tua vita lavorativa, quasi tutti i giorni, è anche una lotta totale.

Sì, posso prendere riunioni in pigiama. Ma a volte devo anche sballarmi da un abbraccio di soffocamento mentre sono nel mezzo di una chiamata in conferenza. Vado a correre nella scuola dei miei figli per spettacoli e feste, ma devo anche scriverti furiosamente mentre mi siedo parcheggiato nella corsia della scuola.

Sono autonomo e sempre occupato, ma ecco come mantengo un sano equilibrio tra vita lavorativa e vita privata

Sei costantemente impegnato a destreggiarsi tra la tua casa e la tua vita lavorativa quando sei un WAHM e inevitabilmente, il pannolino di poppa colpisce il ventilatore proprio quando stai per iniziare una chiamata importante. Questo non vuol dire che sia impossibile. Al contrario, lavorare da casa è incredibilmente gratificante e gestibile, devi solo trovare strategie che funzionino per te per mantenere tutte le palle in aria. Ecco i miei:

  1. Designare uno spazio di lavoro: Certo, ho la flessibilità di lavorare in tutta la casa, ma la mia produttività aumenta se lavoro giorno dopo giorno in uno spazio consistente. Inoltre, ha aiutato i miei figli ad essere condizionato all’idea che quando sono alla mia scrivania, sono occupato. Dopo un po ‘, hanno modificato i loro comportamenti e hanno cominciato a lasciarmi da solo quando sono “al lavoro”. Con meno distrazioni, sono più in grado di conquistare in modo efficiente la mia lista di cose da fare, e me ne vado quando ho bisogno di rimettere il cappello della mamma. Uno spazio di lavoro designato è una barriera essenziale (e visibile) tra il mio lavoro e le responsabilità familiari.
  2. Metti via il telefono quando lavori: Per me, questo è un grande. Tendo a lasciare il mio telefono capovolto e fuori portata quando sto lavorando, così da non essere tentato di controllare ogni singola notifica che arriva. Se posso evitare di cadere nell’abisso dei social media, sono in grado di usare il mio tempo in modo più saggio.
  3. Recluta i bambini per aiutare: Ogni volta che ho un importante invito al lavoro per andare avanti, eseguirò una rapida serie di istruzioni con i bambini per diversi scenari che possono eventualmente aver luogo. Ho anche tirato fuori la mia scorta segreta di Play-Doh, libri da colorare e set Lego quando ho bisogno di 20 minuti di tempo di lavoro ininterrotto. Oppure, metto via alcuni giocattoli meno usati per alcuni mesi e poi li tolgo proprio prima di entrare in un grande incontro. Quindi, i miei figli sono troppo immersi nella riscoperta dei loro vecchi giocattoli per intromettermi! Non funziona sempre come previsto, ma se i bambini hanno qualche consiglio e qualche distrazione impostata in anticipo, c’è meno possibilità che vengano a cercarmi in un momento inopportuno. Finisco sempre una giornata lavorativa di successo (e impegnativa) con una piccola ricompensa per i miei figli, quindi sanno che hanno fatto un ottimo lavoro di aiutarmi.
  4. Partecipa a un programma mattiniero: Questo è quello che fa o rompe la mia settimana, perché con i bambini, è sempre così difficile rimanere nei tempi previsti. Ma se mi incammino qualche ora prima di alzarsi, inizio la giornata dopo aver compiuto così tanto prima di dover immergermi nella loro routine mattutina. E approfitto sempre del silenzio quando fanno un pisolino. Impostare orari d’ufficio intorno ai giorni dei miei figli può essere davvero difficile, ma quando cerco di attenermi a una specie di programma regolare, anche senza limiti, mi aiuta a mantenermi in attività senza irritarmi con i miei figli.
  5. Impara a dire di no: Quando passai dall’essere una mamma casalinga in modalità di lavoro, non rinunciai a molto del mio lavoro di volontariato nella scuola per bambini, e sicuramente non rinunciai a nessuno dei miei pranzi con gli amici. Questo finì per scatenare il mio programma perché ho iniziato a bruciare l’olio di mezzanotte ogni sera per finire i miei progetti – e ancora non ottenevo abbastanza risultati. Per me, intraprendere il viaggio di lavoro da casa significava dare priorità e dire no alle cose per le quali non avevo più tempo. È diventato più facile più lo facevo e le cose che contavano erano diventate più evidenti, ma devo ancora ricordarmi di non sentirmi in colpa per aver detto no alle cose a cui dicevo di sì. Perché alla fine, riaccendere la mia carriera e lavorare da casa è stato il modo più gratificante per me di dire di sì a me stesso!
Leggi anche  Preparati a dominare il pull-up con questo efficace esercizio fisico

Fonte immagine: Unsplash / Paige Cody