5 cose che vorrei davvero avere conosciuto prima di essere in una relazione aperta

Le relazioni sono affari complicati. Alcuni dicono che la monogamia è sopravvalutata; alcuni credono che sia l’unico modo. Dopo il mio divorzio, ho deciso che dovevo provare una varietà di stili di relazione per capire esattamente quello che volevo. Avevo una relazione impegnata per la maggior parte della mia vita da adulto, e saltare in un altro mi sembrava in qualche modo. “Se questo non ha funzionato, perché un altro non dovrebbe essere lo stesso?” Mi sono chiesto. Certo, era solo il mio cervello post-rottura a parlare. I rapporti commessi e monogamici sono meravigliosi, ma io ero pronto a provare qualcosa di nuovo.

Mentre immergevo le dita dei piedi nel mondo delle relazioni aperte, ho iniziato ponendo a Google alcune domande: cos’è esattamente una relazione aperta? Come trovi altre persone interessate a questa configurazione? Quali libri dovrei leggere su poliamore e simili? Cosa succede se non voglio essere la relazione secondaria di qualcuno?

Google non mi ha deluso, fornendo almeno un miliardo di link diversi da leggere (seriamente). Un libro che è saltato fuori continuamente The Ethical Slut. Un amico ha anche suggerito di leggere Accoppiamento in cattività, solo per sentire entrambi i lati di questa moneta precaria. Ben presto, ho trovato una nuova relazione e ho condiviso i libri che stavo leggendo con lui. Mi accasciai leggermente, in attesa della sua risposta al mio suggerimento di avere una relazione aperta quando ci vedevamo solo da un paio di mesi. Sorprendentemente, però, era aperto a ciò. Ero eccitato, ma a quanto pare, ero così impreparato per quello che era in realtà. Qui ci sono cinque cose che vorrei sapere di essere in una relazione aperta prima di essere effettivamente in una.

  1. Un fondamento di una sana comunicazione è fondamentale. Le relazioni mettono in evidenza ogni emozione e sentimento, e questo prima di aggiungere persone extra. Se lotti con una comunicazione sana, cioè non urlare, chiamare il nome, shaming, aggressività passiva, e così via, quindi aggiungere altre relazioni romantiche nel mix potrebbe solo esacerbare le cose. Aprire la tua relazione non è necessariamente una soluzione per una coppia che sta già lottando. La comunicazione sana dovrebbe essere il tuo punto di partenza. Vuoi davvero essere in questa relazione primaria? Se sì, quali sono le tue ragioni per volere una relazione aperta?
  2. Impostare alcune regole di base in anticipo. Hai dei dealbreakers quando si tratta di una relazione aperta? Forse vuoi solo che le cose siano aperte in determinati orari, come quando visiti un sex club. O forse stai bene con collegamenti che sono per lo più fisici, ma sei contro il tuo partner che sviluppa un rapporto più intimo con qualcun altro. Forse il sesso va bene, ma non dormire nelle case degli altri. Qualunque sia il tuo MO, vocalizzalo. Il tuo partner non saprà quali sono le tue esigenze se non le condividi.
  3. È più facile accettare l’idea che il tuo partner abbia rapporti sessuali con qualcun altro che non navigarlo in tempo reale. Quella comunicazione sarà utile qui. L’impostazione di alcune regole di base è essenziale prima avventurarsi in un territorio di relazioni aperte. Ma anche se parli di tutto ciò che potrebbe metterti a disagio – BAM! – qualcosa che meno ti aspetti di disturbarti farai. È solo una parte dell’affare e qualcosa su cui devi lavorare insieme. Quando, per la prima volta, ci siamo avventurati in altre relazioni, ho chiesto al mio partner di condividere la prima volta che faceva sesso con qualcun altro per poterlo elaborare. Non mi aspettavo il dolore che sentivo, ma era importante per me sentirlo così da poter fare una scelta informata sul fatto che potessi fare questa cosa o meno.
  4. Sii sicuro in chi sei come persona. Questo sembra ovvio, e forse altri non hanno difficoltà con questo, ma ci sono momenti in cui il mio partner condivide le cose con me su un altro partner (comunica se vuoi sentire parlare di altri partner) e ciò che è stato condiviso è stato completamente opposto di come era la nostra relazione. Quel critico interiore cominciò a insinuarsi nella mia testa, dicendo: “È migliore di te, più carina, più divertente”. Manda giù quel critico e amati perché sei abbastanza. L’affetto del tuo partner per qualcun altro non sminuisce chi sei come una persona in minima parte. Non voglio essere come qualcun altro, e nemmeno tu dovresti. Se i timori di “Cosa succede se il mio partner decide di stare con quell’altra persona?” pop nella tua testa, riconoscerli. Nessuno di noi è obbligato a nessun altro. Se il nostro partner, o noi, decidiamo di lasciare una relazione, va bene. Va bene andare avanti. Ed è anche OK a soffrire quelle perdite se si verificano.
  5. Sappi che tutto è temporaneo. Ho spesso una mentalità tutto o niente (forse è lo Scorpione in me). Quando dico che tutto è temporaneo, intendo che ogni secondo di ogni giorno le cose cambiano. Alcune cose sono fuori dal nostro controllo e alcune cose non lo sono. Se qualcosa non funziona per te, dillo. Cambiarlo. Se ti sentivi a tuo agio con qualcosa prima, ma non lo sono più, dillo. Solo perché scegli un percorso non significa che è scolpito nella pietra. Se tu o il tuo partner volete continuare questo stile di vita e l’altro no, va bene. Potrebbe voler dire dover abbandonare la relazione, o potrebbe voler dire ridisegnare alcuni confini con cui tutti sono a proprio agio.
Leggi anche  Non crederai come la giovane regina Elisabetta fu quando incontrò per la prima volta il principe Filippo

Essere in una relazione aperta non è per tutti. Sono cresciuto in una zona molto rigida, con una mente ristretta in cui non sapevo esistesse una cosa del genere. Consenti a te stesso, se vuoi, di prendere in considerazione l’idea, specialmente se è qualcosa che ha suscitato il tuo interesse per il passato. Trattati con compassione, pazienza, apertura e probabilmente una sana dose di umorismo (perché, ehi, è una buona storia) se decidi di provare una relazione aperta. Potresti semplicemente amarlo. O potresti non farlo. Ma questa è la cosa bella della vita; puoi sempre cambiare idea.

Fonte immagine: Getty / franckreporter